You are currently browsing the monthly archive for giugno 2006.

questo clima mi mette davvero in onda
d’un colpo è tutto qui
passato presente futuro
aperto e generoso come il mio mare
improvvisamente
non ho voglia di sedermi alla scrivania
vorrei solo lasciarmi scaldare dal sole
cullare dal vento
respirare i ricordi
inventare quel che ha da venire
bere vino fresco
fumare chiacchierare
da qualche parte vicino all’acqua
in cui mi posso perdere o ritrovare
tempo d’estate
d’occasioni nuove
tempo di godere la vita sulla pelle e negli occhi
tempo di aggredire il giorno con denti avidi
senza paura
tempo di stringersi al cuore gli amici più cari
di portarseli in giro
con le narici grandi ad inalare il sale
bello non aver niente da dimostrare
da farsi perdonare
bello anche in fondo parlare
senza qualcosa da dire

Soundtrack: Francesco De Gregori, In onda

scrivere
è sempre stato
appagare
un desiderio inappagato