Ho raggiunto le montagne. E il cielo appeso sopra.
Mi ci sono sdraiata dentro.

Ho camminato nelle nuvole, risalito greti, giocato con i pesci vicino alla cascata.

Ho ascoltato i pini gemere nel vento che viene dal mare fin quassù.
Guardato la luce filtrare tra gli aghi – la calda luce di settembre -, la luna mettere su pancia tra i vigneti.

E mi sono chiesta perché mi manca da sempre il coraggio.
Di vivere in un posto così.

Annunci