Il 31 dicembre 2006 decadono i diritti di sfruttamento economico delle opere di Luigi Pirandello e Grazia Deledda, a settant’anni dalla morte dei due scrittori.

Ovviamente la SIAE cerca di correre ai ripari. E il Partito Pirata italiano di contrastarla, mettendone immediatamente on-line i testi e promuovendo, tra l’altro, una raccolta di firme.

Io, però, concordo con Giulio F., un commentatore dell’iniziativa.

Per gli e-books liberi da copyright c’è già il progetto Manuzio: meglio concentrare gli sforzi su quello.

Annunci