Fluttuo per ore sopra quota 39, qualche volta mi spingo fino ai 40.

Salgo rapida, in un ascensore di brividi, dopo lungo tempo scivolo giù, dentro al sudore.

Negli intervalli di lucidità cerco di leggere un libro consigliato, di riordinare i pensieri, ma le lettere presto si sfocano, s’impastano insieme.

Posso solo dormire, se la tosse lo concede.

Altrimenti sedere, ad occhi chiusi, o fissare il soffitto.

Annunci