Era un mercante di pillole perfezionate che calmavano la sete. Se ne inghiottiva una alla settimana e non si sentiva più il bisogno di bere.
– Perché vendi questa roba? – disse il piccolo principe.
– E’ una grossa economia di tempo -, disse il mercante. – Gli esperti hanno fatto dei calcoli. Si risparmiano cinquantatre minuti alla settimana. –
– E cosa te ne fai di questi cinquantatre minuti? –
– Se ne fa quel che si vuole… –
– Io -, disse il piccolo principe, – se avessi cinquantatre minuti da spendere, camminerei adagio adagio verso una fontana… –

Antoine de Saint-Exupéry, da Il piccolo principe, Bompiani (Tascabili ragazzi), 1949, p. 101

Annunci