per c. r.

incontrarti
dentro una parola
ch’è felice
di pensare

guardarti
come nudo
resti

per portarmi
dove

mi sono sempre chiesta
se avessi ricevuto
le mie lettere
negli anni
del silenzio

se scrivere fosse sufficiente

urgenza che fa il giorno
più feroce

o se altro

altro silenzio
altra pazienza

ora
che m’avvicino
al cuore
davvero tocco
la tua essenza

avrebbe potuto
essere
ti dico

e tanto basta

29.3.2005