silenzio
sprofondo dentro il silenzio

fossati cancelli contrafforti
come il castello dall’altra parte del fiume

(circondami con le braccia
deporrò le armi)

(dimmi che mi vuoi bene
le mura si sgretoleranno)

(costruiscimi un ponte per varcare l’orgoglio
mi farò coraggio)

la tua mano gentile
sulla fronte
e non ho più difese

[Per commentare questo articolo collegati a: http://filosoffessa.tumblr.com/post/28992373]

Annunci